Vitigni e Vini

Grazie all’esposizione unica della tenuta, i terrazzamenti ricevono i raggi del sole per dodici ore al giorno, dalla primavera all’autunno, inoltre sono assai ventilati e le brezze dominanti provengono dal mare portando con sé un elemento di sapidità che viene conferito alle uve. Il Bianco Crateca ha, quindi, grande mineralità, mentre le attese aromatiche sono molto fresche, si sente frutta bianca e note speziate nel finale. Da provare con un aperitivo anche salato, è perfetto con piatti come il coniglio alla cacciatora, tipico di Ischia. Il Rosso Crateca ha carattere un po’ meno legato al territorio, è pieno, con sentori di frutta rossa e amarena, e si accompagna anche con piatti non tradizionali dell’isola, come le carni cucinate a lungo e il risotto.
I vitigni scelti sono i DOC isolani, Biancolella e Forastera per i bianchi, Guarnaccia e Piedirosso per i rossi, abbinati rispettivamente ai campani Greco e Fiano e Aglianico, che aiutano a marcare le caratteristiche del luogo. L’Aglianico rafforza i rossi locali e consente di ottenere un vino importante; il Fiano valorizza le caratteristiche dei bianchi, mentre l’acidità molto elevata del Greco apporta freschezza. Attualmente, le Cantine di Crateca producono un rosso e un bianco.

Vini e Vitigni